Corbezzolo

Vota questo articolo
(48 Voti)

Descrizione

Il corbezzolo, o Arbutus unedo o albatro è una pianta coltivata soprattutto in Sardegna, Sicilia  e Toscana. E' difficile trovarlo in Italia in altre zone.

Caratteristiche

La caratteristiche principali della pianta di corbezzolo sono:

  • un arbusto sempre verde, che conferisce nel periodo autunnale (quando fiorisce e fa i frutti) un carattere esclusivo al giardino in cui è presente;
  • le foglie sono piuttosto consistenti, hanno forma ovale con il margine seghettato;
  • I frutti del corbezzolo sono tondi, di colore che va dall'arancione (quando sono ancora acerbi) fino al rosso vivo quando sono ben maturi (periodo autunnale); caratterizzati da una superficie esterna rugosa per via dei piccolissimi dentini che la ricoprono;
  • la fioritura e la fruttificazione avvengono contemporaneamente; questa è una caratteristica piuttosto particolare;
  • occupando molto spazio si presenta spesso come pianta solitaria o cespuglio isolato;
  • tutte le parti della pianta hanno proprietò salutari. Ricco di vitamine e antiossidant, il corbezzolo è apprezzato per le sue proprietà antidiarroiche, antinfiammatorie soprattutto per fegato, intestino e vie urinarie; è anche utile per mantenere regolata la pressione alta; Attenzione però: il corbezzolo deve essere assunto con moderazione perchè può portare disturbi allo stomaco e/o stitichezza;

Il terreno 

Il terreno che ospita il corbezzolo deve essere:

  • fertile e ben drenato;
  • esposto quasi totalmente al sole;
  • ben riparato dall'azione dei venti, soprattutto quelli molto freddi che potrebbero danneggiare l'arbusto.

Consumo

Oltre al consumo diretto, per chi ha la possibilità di accedere al prodotto fresco, il corbezzolo viene utilizzato principalmente per la realizzazione di ottime confetture. Se ne ricava anche un prelibato miele dalle proprietà antisettiche e un apprezzato liquore

Marmellata (confettura) di corbezzolo

Ingredienti:

Gli ingredienti necessari per la preparazione della marmellata di corbezzolo sono:

  • corbezzoli appena raccolti;
  • acqua;
  • zucchero;
  • bucce di limone.

Preparazione:

  • lavate i corbezzoli appena raccolti e bolliteli a fuoco lento per circa mezz'ora fino a che la buccia diventi abbastanza morbida. Aggiungete dell'acqua, se necessario;
  • setacciate il composto ottenuto in modo da ricavarne solo la polpa. Preparatevi: il  procedimento è abbastanza lungo;
  • ottenuta la polpa, aggiungete lo zucchero nella misura di 350 grammi per ogni chilo di polpa, in modo da ottenere un gusto relativamente dolce e una consistenza corposa ;
  • riportate a bollore la polpa e fatela cuocere per circa venti minuti aggiungendo delle bucce di limone per aromatizzare;
  • quando il composto è addensato, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare qualche minuto;
  • riempite e chiudete i barattoli ermeticamente;
  • aspettate qualche giorno prima di gustare quest'ottima marmellata su delle fette biscottate o del pane fresco o tostato.

Curiosità

Il corbezzolo è purtroppo una pianta poco conosciuta e non tutti sanno che è anche nota con il nome di pianta di Garibaldi. Riuscite a immaginare il perché? Perché ricorda i colori della bandiera italiana con le sue foglie verdi, i fiori bianchi e i frutti rossi!

Regione: Sardegna 
Tipologia di prodotto: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati 
 
Altro in questa categoria: « Amaretto Mela appicadorza »

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto