Gugliaccio di San Costantino Albanese

Vota questo articolo
(3 Voti)
REGIONE: Basilicata
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Dolci
CERTIFICAZIONE PRODOTTO: PAT

Descrizione

Il "gugliaccio di San Costantino Albanese" è una specialità tradizionale della Basilicata, in particolare propria della cittadina di San Costantino Albanese, nel Parco Nazionale del Pollino, in provincia di Potenza.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il gugliaccio di San Costantino Albanese nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Basilicata (PAT).

Origini

Il dolce ha un'origine molto antica, risalente addirittura al XVI Secolo, quando alcune Comunità Albanesi si trasferirono in Italia, importandovi la loro cultura e le loro tradizioni.

Il gugliaccio di San Costantino Albanese viene preparato in occasione dei matrimoni, di cerimonie religiose importanti e durante le feste di Pasqua.

Ingredienti

Il gugliaccio di San Costantino Albanese è realizzato con semplici ingredienti, quali:

  • farina;
  • uova;
  • strutto;
  • lievito.

Presentazione

Il gugliaccio di San Costantino Albanese che ha l'aspetto di una "ciambella", viene poi riccamente decorato con guarnizioni dalla forma di:

  • nidi;
  • serpenti;
  • uccelli.

Queste "decorazioni" hanno tutte un significato:

  • gli uccelli ed il nido simboleggiano la casa degli sposi e la nuova famiglia;
  • i serpenti sono un augurio di fertilità ed allo stesso tempo alludono alle tentazioni che la nuova famiglia dovrà affrontare.

Ingredienti

Gli ingredienti che dovrete scrivere sulla vostra lista della spesa per la preparazione del gugliaccio di San Costantino Albanese sono i seguenti:

  • 500 g farina di semola rimacinata;
  • 500 g di farina 00 rinforzata;
  • 300 g acqua;
  • 200 g lievito naturale;
  • 50 g di strutto;
  • 50 g di olio extravergine di oliva;
  • 20 g sale;
  • 4 uova;
  • 30 g di liquore all'anice;
  • 4 g di lievito di birra.

Preparazione

Cominciamo con la preparazione del gugliaccio di San Costantino Albanese, quindi:

  • in 250 ml di acqua fate sciogliere il lievito madre, mentre nei restanti 50 ml fate sciogliere il lievito di birra;
  • prendete la farina e disponetela a fontana su una spianatoia;
  • unite l'acqua, le 4 uova e date una rapida impastata.

A questo punto della lavorazione del gugliaccio di San Costantino Albanese aggiungete:

  • il sale;
  • lo strutto;
  • l'olio ed infine il liquore.

Impastate a mano per almeno 20 minuti o comunque fino a quando l’impasto non risulterà essere liscio ed elastico.

Mettete in un contenitore, coprite con carta velina e, dopo 1 ora di tempo a temperatura ambiente, riponete il tutto in frigorifero per 9 ore circa.

Una volta trascorso questo tempo, tirate fuori dal frigor il vostro impasto lievitato e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per circa un'ora e mezza.

A questo punto dividete l'impasto in 4 parti, due da 700 g e due da 200 g.

Con cada pezzo di impasto create dei cilindri, mentre con la pasta restante formate le decorazioni.

Ora dovrete:

  • intrecciare i cilindri formati da maggior quantità di pasta dando vita ad una coroncina;
  • con la pasta restante date vita alle decorazioni, formando dei serpenti, uccellini o nidi;
  • poi assemblate il tutto.

Riponete il pane a lievitare su della carta forno, fino al raddoppio del suo volume.

Abbiate cura di coprirlo con un canovaccio umido, sterilizzato e lasciate in un luogo asciutto e possibilmente buio per almeno 3 ore.

Trascorsa la fase della seconda lievitazione, spennellate il pane con un uovo e infornate mettendo direttamente la carta forno sulla leccarda capovolta.

Con forno statico preriscaldato a 200 gradi, cominciate la cottura del vostro gugliaccio di San Costantino Albanese nella parte superiore ed inferiore per circa 1 ora.

Mantenere a 200° per 10 minuti e 180° per il restante tempo.

Controllate la cottura del gugliaccio di San Costantino Albanese, perchè se dovesse scurire troppo, potete proteggere il pane con carta stagnola, soprattutto le decorazioni!

Il risultato sarà un pane del peso di circa 2 kg, dall'alveolatura piuttosto compatta, ma soffice!

Il gugliaccio di San Costantino Albanese è ottimo consumato a partire dalla prima colazione fino alla cena, si adatta particolarmente per accogliere una gustosa marmellata e non solo!

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto