Vastedda cu sammucu

Vota questo articolo
(3 Voti)
Regione: Sicilia
Tipologia di prodotto:  Paste fresche e prodotti della panetteria, biscotteria, pasticceria e confetteria

Descrizione

 La "vastedda cu sammucu" è il prodotto rustico da forno che meglio rappresenta quella parte della Sicilia limitrofa alla città di Enna.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la vastedda cu sammucu nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia(PAT).

Caratteristiche

Detta anche "vastedda nfigghiulata", la "vastedda cu sammucu" è una focaccia farcita preparata con una pasta lievitata a cui si aggiunge il guanciale di maiale soffritto e il fiore di sambuco.

La sapidità ed il profumo della focaccia è dovuta in gran parte alla presenza di questo fiore.

La vastedda cu sammucu può essere rettangolare o a forma di ruota e pesa non più di 3 chili.

Gli ingredienti utilizzati per la realizzazione della vastedda cu sammucu sono originari di una zona chiaramente rurale e pastorale.

La farina di grano duro, lo strutto, il salame del luogo, la tuma, le uova, il lievito, ecc...danno vita ad una focaccia ineguagliabile!

La vastedda cu sammucu si presenta con:

  • una consistenza molto soffice;
  • una buona altezza (dovuta alla lievitazione);
  • una crosticina dorata sui bordi che sotto i denti risulta piacevolmente croccante;
  • una farcitura semplice, ma gustosissima, soprattutto con l’aggiunta dei fiori di sambuco;
  • una profumazione che richiama l’essenza più profonda del sambuco.

Origini

Questa focaccia nasce dalla fantasia delle massaie contadine di una volta che si prodigavano in cucina per festeggiare le grandi occasioni con qualcosa particolarmente saporito.

Ingredienti

Gli ingredienti utilizzati nella preparazione della vastedda cu sammucu sono parecchi, ma semplicissimi, li potete trovare in qualsiasi supermercato, ovvero:

  • 500 g di farina di semola di grano duro;
  • 120 g di strutto;
  • 150 ml di latte;
  • 250 ml di acqua;
  • 1 bustina di lievito;
  • 4 uova;
  • 2 cucchiaini di zucchero;
  • 250 g di salame a fette (fette grossolane);
  • 400 g di tuma;
  • 100 g di pancetta tagliata a cubetti;
  • una manciata di fiori di sambuco;
  • sale q.b.

Preparazione

Passiamo al momento della preparazione della vastedda cu sammucu e cominciamo in questo modo:

  • all’interno di una ciotola cominciate a setacciare la farina;
  • create la solita "fontana" su un piano da lavoro ed al centro andate ad unire lo strutto morbido, il lievito, lo zucchero, le uova ed infine il latte con il sale;
  • impastate il composto a mano oppure aiutandovi con delle fruste elettriche;
  • inserite dei fiori di sambuco e poco per volta anche l’acqua;
  • dovrete ottenere un impasto bello morbido.

A questo punto ricoprite la ciotola con un canovaccio, e lasciate riposare il composto per almeno una oretta.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto e tagliatelo in due parti.

Su una teglia, ricoperta di carta da forno, adagiate la prima metà dell’impasto ed allargatela per bene, poi:

  • alternando uno strato di salame, di formaggio e di pancetta a cubetti, procedete fino ad esaurimento del condimento;
  • cercate di tenervi lontano dai bordi della teglia;
  • unite ancora ulteriori fiori di sambuco;
  • infine ricoprite il tutto con la seconda metà di impasto ed un altro pizzico di fiori di sambuco.

La vostra vastedda cu sammucu è pronta, dovrà solo essere infornata!

Prima di procedere con la cottura, lasciate che la vastedda cu sammucu riposi assemblata per altri 20 minuti e successivamente procedete con la cottura per circa 30 minuti.

Fate attenzione, perché quando noterete una prima doratura, allora la vastedda cu sammucu sarà pronta per essere assaporata!

Curiosità

Stando a quanto riportato su antichi manoscritti, sembra che questa focaccia nota nella cucina tipica siciliana, sia nata a Troina, nella cucina di un "convento" di suore intorno al 1900.

Per questo motivo la vastedda cu sammucu è stata sempre considerata una preparazione della "cucina troinese".

Questa città sorge all’estrema parte nordorientale del territorio provinciale di Enna, al confine cone le città di Catania e Messina

Ancora oggi ogni anno in occasione della festa del Santo Patrono, San Silvestro, a Troina in molte case si prepara questa squisita focaccia.  

Altro in questa categoria: « Pasta all'antica Parmigiana di melanzane »

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto