Focaccia al sambuco

Vota questo articolo
(5 Voti)

Descrizione

 La "focaccia al sambuco", che in dialetto viene chiamata "vastedda cu sammucu", è una focaccia tradizionale siciliana.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la vastedda cu sammucu nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Origini

La focaccia al sambuco è una focaccia aromatizzata con i fiori di sambuco e la troviamo in modo particolare nel territorio di Troina, comune nella provincia di Enna.

l nome di questo prodotto gastronomico, probabilmente è di origine "Normanna”, poiché deriva dal termine “guastel” o “wastel”, che significa appunto "focaccia" o "scacciata".

Le prime testimonianze di questo prodotto rustico risalgono alla seconda metà dell'Ottocento.

Originariamente la focaccia al sambuco veniva realizzata per le festività.

Alla focaccia al sambuco è dedicata una sagra, proprio a Troina, che dal 1987 si svolge annualmente nella terza domenica di Giugno, in coincidenza dei festeggiamenti in onore del Patrono San Silvestro.

Caratteristiche

La focaccia al sambuco presenta una tradizionale forma rotonda o allungata, con un peso che varia tra 1 kg e 3 kg.

Il gusto della focaccia al sambuco si risulta molto ricco.

Presenta un aroma intenso dato dai fiori di sambuco, i quali si abbinano in maniera perfetta con il gusto corposo degli altri ingredienti.

Al tatto è compatta, ma comunque abbastanza soffice.

Ingredienti

La preparazione della focaccia al sambuco è abbastanza semplice e si inizia realizzando un composto formato da:

  • 500 g di farina;
  • 250 ml di acqua tiepida;
  • 22 g di lievito di birra;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • 1 cucchiaio di sale fino;
  • 1 cucchiaino di sale grosso;
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna;
  • 1 uovo;
  • 3/5 cucchiai di fiori di sambuco freschi o essiccati.

Preparazione

Cominciate con la preparazione della focaccia al sambuco, quindi:

  • sciogliete il lievito di birra nell'acqua tiepida, aggiungere un cucchiaino di zucchero di canna e lasciate riposare;
  • mentre lasciate riposare il composto, mescolate la farina insieme ai fiori di sambuco
  • sbattete bene l'uovo e unitelo alla farina insieme all'olio;
  • aggiungere il lievito sciolto nell'acqua e impastate energicamente il tutto, fino ad ottenere una palla morbida ed elastica.

A questo punto dovrete:

  • stendere l'impasto in una teglia precedentemente unta con poco olio;
  • con il pollice fate dei "buchetti" nell'impasto e distribuite qualche chicco di sale grosso.

Lasciare riposare per 2/3 ore circa e poi fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti circa.

Varianti

Vale la pena citare la variante più conosciuta, ovvero quella che prevede un ripieno di salame e formaggio fresco per insaporire la nostra focaccia al sambuco

Ingredienti del ripieno

  • 250 g di salame a fette;
  • 400 g di formaggio fresco

Preparazione

Dopo aver steso l'impasto della focaccia, prima di inserirla in forno, riempitela col salame e col formaggio fresco entrambi affettati accuratamente, poi ricoprite il tutto con un altro strato dell'impasto.

Approfondimenti: il sambuco

Cos'è il sambuco

In natura il sambuco può assumere:

  • sia la forma dell’albero che dell’arbusto.
  • riesce a raggiungere un’altezza massima di 10 metri;
  • si presenta con una chioma espansa e fitta, di forma globosa;
  • ha un tronco eretto e molto ramificato, infatti i rami partono dal basso e sono opposti;
  • il tronco ha forma contorta e irregolare, con molti nodi.

La corteccia del sambuco si presenta:

  • di colore grigio-brunastro;
  • con superficie rugosa e solcata da profonde fessure.

Molto caratteristica è la "sezione dei rami e del tronco":

  • un midollo centrale di colore bianco, di consistenza soffice ed elastica.

Per questo motivo è facile svuotarlo e utilizzare il legno per creare piccoli arnesi artigianali o pregiati strumenti musicali.

Le foglie del sambuco:

  • cadono in autunno-inverno;
  • sono di tipo “picciolato”, opposte sui rami;
  • lunghe fino a 20 cm, di forma ovale con apice appuntito.

Il loro colore è verde-brillante, e se sfregate tra loro emanano un odore molto sgradevole!

I fiori del sambuco sono la parte dell’albero più appariscente e riconoscibile, sono:

  • molto piccoli;
  • di color bianco panna;
  • a forma di stella.

Si trovano riuniti in infiorescenze a forma di “ombrello”, che possono raggiungere anche i 20 cm di diametro.

La fioritura del sambuco avviene dalla tarda primavera e dura per tutto il mese di Luglio.

I fiori di sambuco sono molto profumati e con il loro odore fanno notare la presenza della pianta anche da una certa distanza.

Come vengono utilizzati i fiori di sambuco

I fiori di sambuco, sono molto usati nei seguenti ambiti:

  • fitoterapico;
  • erboristico;
  • per preparare una variante dello sciroppo di sambuco.

 

Altro in questa categoria: « Cuccìa Cioccolato di Modica »

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto