Anicini

Vota questo articolo
(5 Voti)
REGIONE: Calabria
TIPOLOGIA PRODOTTO: Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
CERTIFICAZIONE PRODOTTO: PAT

Descrizione

Sulle pendici calabre crescono in gran quantità piante ed erbe aromatiche di grande importanza enogastronomica, tra queste, allo stato selvatico si può trovare l'anice nero, definito "aranzu" o "ananzu", di origine orientale, ma diffusissimo sul territorio calabro.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito gli anicini nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria (PAT).

Caratteristiche

Molti sono gli usi gastronomici di questa pianta, dagli aromi inconfondibili e dal gusto intenso e particolare.

Tra questi usi, la Calabria vanta gli anicini, che sono:

  • piccoli biscotti fragranti, speziati e ottimi da consumare con caffé, té o vari tipi di liquori.

Vengono definiti "cantucci calabresi", perché la forma è proprio quella tipica del cantuccio toscano, una sorta di mezzaluna rustica e farcita con mandorle.

Il nome non deve però ingannare:

se cantucci e anicini possono sembrare molto simili, questi ultimi sono più fragranti e soffici, grazie all'impasto piuttosto simile al pan di spagna e hanno una marcia in più grazie al sapore di anice che li rende unici.

Ingredienti

Gli ingredienti impiegati per la preparazione degli anicini sono:

Preparazione

Per preparare gli anicini, dovete per prima cosa:

  • montare le uova e aggiungere lo zucchero e la Sambuca;
  • una volta che il composto si sarà gonfiato, incorporate il lievito, la farina e poi i semi di anice;
  • versate tutto il composto in una teglia, ricopritela con della carta da forno e create dei panetti della stessa lunghezza della teglia, larghi circa 8 cm;
  • tra ciascun panetto lasciate una distanza di circa 3 cm;
  • preriscaldate in forno a 180 gradi e fate cuocere per 20 minuti.

Terminata la cottura, tirate fuori i vostri anicini e lasciateli raffreddare.

Prima di servirli, tagliateli in fettine con uno spessore di 2.5cm, poi rimetteteli in forno dalla parte che avete "tagliato" e fateli cuocere ulteriormente a 150 gradi per altri 15 minuti circa.

Gli anicini vengono cotti di nuovo per biscottarli e donare loro la consistenza perfetta per un delizioso inzuppo!

Degustazione

Proprio come i cantucci, consumati assieme al Vin Santo, anche gli anicini si accompagnano perfettamente a dei vini dolci.

Gli anicini non sono un prodotto gastronomico esclusivamente calabrese.

Lo si può infatti trovare in varie altre tradizioni della penisola, tra cui la Liguria, il Piemonte, la Sardegna e la Sicilia.

Altro in questa categoria: « Liquirizia Treccia di fichi »

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto