Sos pinos

Vota questo articolo
(9 Voti)
Regione: Sardegna
Tipologia di prodotto: Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria 

Descrizione

I "sos pinos" sono dei dolci tipici Sardi, in modo particolare della Gallura.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito i sos pinos nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sardegna (PAT).

Origini

Questa terra caratterizzata da arbusti della macchia mediterranea e da molto vento, ha dato origine a un dolce che somiglia molto agli "struffoli napoletani".

I sos pinos prendono il loro nome dalle "pigne", poiché assomigliano al frutto di questo albero per la loro caratteristica forma con tante palline.

Sono dei dolci che vengono gustati specialmente a ridosso di festività, come Natale o Pasqua, ma nel Gallurese sono anche i dolci della Domenica, specie per le persone più anziane.

La tradizione sarda vorrebbe come grasso contenuto nei dolci non il burro, ma l'olio extra vergine d'oliva, che in un paesaggio mediterraneo è molto più comune.

Nonostante ciò noi proponiamo di seguito la ricetta che utilizza lo strutto come grasso, che conferisce un sapore particolare al piatto.

Ingredienti

Gli ingredienti per creare i sos pinos sono semplicissimi e facilissimi da trovare, stiamo parlando di:

  • 8 uova;
  • 1 kg di farina;
  • 150 gr di strutto;
  • 2 scorze di limoni grattuggiate;
  • 1 scorza di arancia,
  • 500 gr di miele;
  • confettini di zucchero colorati.

Ricetta

La ricetta dei sos pinos non è assolutamente difficile e li possiamo creare anche in casa nostra:

  • prendiamo la farina e mettiamola su un piano da lavoro;
  • pratichiamo un buco al centro della farina nel quale andremo ad inserire le uova;
  • iniziamo quindi ad impastare e ad amalgamare bene il tutto;
  • poco per volta aggiungiamo i 150 gr di strutto e continuiamo a lavorare l'impasto;
  • prendiamo le scorze di limone e quella della arancia, precedentemente grattuggiate, ed aggiungiamole al composto;
  • procediamo sempre mescolando ancora per 10 minuti;
  • se vedete che il composto ha una consistenza troppo "asciutta", non esitate ad aggiungere un pochino di acqua tiepida.

Lavorazione

Qui di seguito vi spieghiamo come lavorare a mano i sos pinos.

  • Una volta pronta la massa, dobbiamo lavorarla a mano dando forma a delle piccole "pigne";
  • prendiamo una padella, versiamoci dell'olio extravergine di oliva e lasciamolo riscaldare;
  • una volta raggiunta la temperatura adeguata per friggere, aggiungiamo le "pignette" di pasta e lasciamole friggere per qualche minuto;
  • mescoliamole di tanto in tanto fino a che non raggiungono una colorazione "dorata";
  • infine, scoliamole e riponiamole su un vassoio possibilmente ricoperto di carta assorbente.

Decorazioni

La "glassa" è il tocco finale che renderà i vostri sos pinos una vera e propria delizia.

Per realizzare la glassa, dobbiamo sciogliere insieme in un tegame i seguenti ingredienti:

  • miele di fiori;
  • zucchero;
  • piccoli pezzettini di buccia di arancia.

Una volta ottenuto un composto liquido, con l'aiuto di un cucchiaio, lo versiamo direttamente sulle nostre pignette lasciando che diventino "lucide" e "belle dolci".

Per renderle ancora più invitanti, potete utilizzare dei "confetti di zucchero colorati" che le trasformeranno in dolcetti davvero fantastici per grandi e piccini.

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto