Visualizza articoli per tag: Frutta

Regione:Sicilia
Tipologia di prodotto: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Descrizione

La "fragola e fragolina di Maletto", sono uno dei prodotti siciliani più amati al mondo, sono un vero e proprio "dono della natura".

Cetificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la fragola e fragolina di Maletto nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Coltivazioni

Coltivate con passione ed ingegno dalla popolazione locale, la coltura di questi frutti ha infatti attecchito sui terreni di origine lavica delle pendici dell'Etna, le cosiddette "terre morte".

Riportate in vita grazie alla "vocazione del popolo di Maletto" che ha trapiantato qui queste fragole senza ricorrere a processi artificiali di maturazione che ne avrebbero potuto alterare le proprietà organolettiche.

Oggi rappresentano una delle voci più importanti dell'economia siciliana e grande motivo di vanto.

Varietà

Le varietà di fragole coltivate sono tre:

  • la Fragraria Vesca, una specie di fragolina piccola e tenera largamente impiegata in pasticceria;
  • la Madame Moutho, una fragola più verace e consistente;
  • la Rifiorente che ha il pregio di permettere ai coltivatori la raccolta di questi frutti 11 mesi all'anno.

Presentazione

La fragola e fragolina di Maletto si presentano:

  • una forma tondeggiante;
  • il colore è rosso rubino vivace;
  • mentre il profumo è intenso ed inebriante;
  • la polpa è morbida e succosa tanto da sciogliersi in bocca;
  • il gusto è di una dolcezza infinita.

Degustazione

Se vuoi sperimentare queste deliziose fragole e fragoline di Maletto nelle tue ricette, sappi che potrai davvero sbizzarrirti!

Gustale al naturale oppure lasciale macerare con del succo di limone ed una generosa dose di zucchero.

Se vuoi osare, allora, prepara un pan di Spagna alto e soffice, farcisci con panna e decora la parte superiore con una tempesta di fragoline, sarà una gioia per gli occhi e il palato.

Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
Regione:Sicilia
Tipologia di prodotto: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Descrizione

La particolarità dei prodotti tipici regionali e il loro pregio possono nascere da molti fattori.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la fragolina di Ribera nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Caratteristiche

Ciò che li caratterizza può essere:

  • il sapore unico;
  • l'utilizzo di ingredienti genuini;
  • la coltivazione biologica di alcuni prodotti della terra;
  • la lavorazione a mano di alcuni preparati.

Presentazione

Oppure, come nel caso della "fragolina di Ribera", possono dipendere dalla difficile coltivazione e dalla rarità.

La fragolina di Ribera una particolare specie di fragola che si può infatti trovare solamente in Sicilia e dalla regione non esce mai.

Può trovarsi al massimo a Palermo, ma tende a mantenere una forte connotazione locale.

Viene coltivata in molte zone, la più nota è quella di "Ribera", ma la si trova anche a Sciacca, non molto lontano.

Ha inoltre la caratteristica di nascere e crescere spontaneamente nelle aree boschive della regione.

Coltivazioni

Può essere considerato una sorta di capriccio della natura, poiché la fragolina di Ribera richiede condizioni meteorologiche particolari:

  • non eccessivo calore;
  • non troppa acqua.

Soffre molto il freddo e l'azione dello scirocco, per questo a volte la sua coltivazione è limitata e molto difficile.

La coltivazione della fragolina di Ribera va da un paio di mesi ad al massimo un anno, portando a uno scarso raccolto.

Slow Food

Per questa sua:

  • rarità;
  • unicità;
  • per il gusto fresco;
  • aromatico e vagamente aspro;

La fragolina di Ribera è un prodotto particolarmente apprezzato, "emblema" di una terra generosa (ma che va protetta con costanza), e tanto gustoso da aver ottenuto il presidio Slow Food, che esalta i piccoli produttori e le tradizioni gastronomiche agricole.

Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
Regione:Sicilia
Tipologia di prodotto: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Descrizione

La "fragolina di Sciacca" è un frutto di bosco che cresce spontaneo in questa zona della Sicilia, in provincia di Agrigento.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la fragolina di Sciacca nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Storia

La storia di questo frutto è originale e relativamente recente per quanto riguarda la diffusione in Sicilia.

Infatti la fragolina di Sciacca non è un frutto nativo di queste zone.

E' arrivata in Sicilia nel periodo immediatamente successivo alla fine della Prima Guerra Mondiale, quando i soldati siciliani di ritorno dalla guerra ne importarono i semi probabilmente dai boschi del Friuli e del Trentino.

Nonostante la diversità di clima e terreno, le fragoline attecchirono bene in terra siciliana e si diffusero in maniera rapida.

Anche se crescono spontaneamente, sono ormai numerose le coltivazioni incentrate sulla fragolina di Sciacca.

Coltivazioni

La coltivazione della fragolina di Sciacca è molto complessa per via della sua delicatezza.

A questo proposito infatti, al fine di proteggerle dagli agenti atmosferici, le fragoline di Sciacca vengono fatte crescere ai piedi di alberi più grandi, come limoni e aranci.

La raccolta della fragolina di Sciacca avviene da:

  • metà Aprile fino agli inizi di Giugno.

Presentazione

Il colore della fragolina di Sciacca è:

  • di un rosso vivo;
  • le dimensioni sono molto piccole;
  • il suo aroma è comunque forte e intenso.

La delicatezza della fragolina di Sciacca comporta che:

  • una volta tagliate, le fragoline mantengano la loro freschezza per non più di due o tre giorni.

Utilizzo

La fragolina di Sciacca è largamente utilizzata in cucina per la preparazione di:

  • gelati;
  •  sciroppi e gelatine.

Inoltre le foglie e le radici della fragolina di Sciacca vengono usate anche per:

  • produrre tisane dagli effetti depuranti e antidiuretici.
Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
REGIONE: Calabria.
TIPOLOGIA PRODOTTO: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Descrizione

"L'insalata di arance", detta "'nzalata i purtualli" nel dialetto calabrese, è una ricetta tipica di questa regione, anche se sono presenti altre varianti come quella siciliana.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito l'insalata di arance nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria (PAT).

Ingredienti

Gli ingredienti utilizzati per l'insalata di arance sono:

  • arance;
  • sale;
  • pepe macinato;
  • 1 spicchio di aglio;
  • olio extravergine di oliva.

Preparazione

L'insalata di arance è un piatto fresco e leggero, ma nonostante questo è una preparazione che tradizionalmente si realizza in inverno, considerato che l'agrume che sta alla base del piatto è tipicamente invernale.

La realizzazione di questa originale insalata è molto semplice e veloce.

Come prima cosa si devono:

  • sbucciare e pulire le arance, eliminando i filamenti bianchi e i semi;
  • si condiscono poi con sale e pepe macinato;
  • si aggiunge uno spicchio d'aglio tritato;
  • si finisce col bagnare il tutto con una buona dose di olio extravergine di oliva.

Varianti

Ci sono poi alcune altre varianti alla preparazione dell'insalata di arance.

Nella zona di Reggio Calabria ad esempio, per il condimento viene usato anche l'aceto, che in alcune altre zone viene utilizzato in sostituzione dell'olio.

Nelle zone della Calabria più vicine alla Sicilia, la preparazione della 'nzalata i purtualli risente dell'influenza della ricetta tipica siciliana, per cui all'insalata vengono aggiunti finocchio e olive.

Degustazione

L'insalata di arance, con il suo sapore fresco e leggero, è ideale per essere servita come contorno, in quanto mantiene inalterati i gusti e gli aromi dei piatti ai quali si accompagna.

Questa gustosa insalata si abbina in maniera perfetta ad ogni tipo di secondo, che sia esso di carne o di pesce.

Pubblicato in CALABRIA
Etichettato sotto
Regione: Sicilia
Tipologia di prodotto: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati  
Certificazione Prodotto: PAT

Descrizione

Il "kaki di Misilmeri" è una pianta della famiglia delle "ebenacee", tipicamente orientale, proveniente dalla Cina settentrionale e dal Giappone.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito i kaki di Misilmeri nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Presentazione

Si tratta di:

  • una pianta cespugliosa e sempreverde;
  • genera un frutto tondeggiante;
  • una bacca simile ad una mela, ma più bombata;
  • con una buccia tenera e levigata;
  • un colore che vira dalle tonalità dell' arancio carico fino al mattone.

L'albero è caratteristico della località di "Misilmeri", situata nell' Agro palermitano, un territorio dal clima mitigato e subtropicale che permette la crescita di questa tipologia di pianta.

Storia

Si narra che il kaki di Misilmeri giunse in Europa nel XVI secolo e trovò il suo habitat naturale in principio a Firenze.

Il primo esemplare fu piantato nel giardino di Boboli, per poi diffondersi in tutta Italia grazie agli orti botanici dei monasteri, fino ad arrivare nella calda Sicilia.

Il kaki di Misilmeri è uno dei tanti Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), di questa regione, celebrato con feste e sagre nel periodo di raccolta, in Ottobre.

Viene chiamato anche "Loto del Giappone", annoverato come cibo degli dei:

  • la polpa è morbida;
  • zuccherina;
  • succosa;
  • deliquescente e con un delicato sentore di vaniglia.

Proprietà benefiche

È ricchissimo di "pigmenti flavonoidi", utili per contrastare l'invecchiamento e lo stato degenerativo, di:

  • vitamine A, C e del gruppo B.

Dissetante e saziante, lo puoi inserire tranquillamente nella tua alimentazione povera di grassi.

Degustazione

Ti consigliamo di consumarlo in purezza, oppure di abbinarlo a carni e pesce, per un contorno sofisticato.

Con il kaki di Misilmeri puoi cucinare deliziose salse, a cui aggiungerai una nota di carattere con le spezie.

È ottimo anche per la preparazione di:

  • dolci;
  • sorbetti;
  • gelati e granite.
Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
REGIONE: Calabria 
TIPO DI PRODOTTO: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Descrizione

La "limetta" è un agrume caratteristico della Piana di Sibari, dove è coltivato da secoli dopo essere stato importato dalla Spagna, infatti questa varietà viene chiamata anche "limo di Spagna".

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la limetta nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria (PAT).

Caratteristiche

La limetta, ovvero il frutto della pianta coltivata nell’Alto Ionio cosentino è:

  • molto piccolo;
  • presenta una forma tonda;
  • una buccia giallo-verde, sottile attraversata da un solco profondo sull'umbrone;
  • si caratterizza per un profumo delicato, davvero intenso e piacevole;
  • la polpa dolciastra oppure leggermente acidula.

In ogni caso appartiene alla categoria degli "agrumi dolci", anche se si tratta della specie meno nota del gruppo.

Effetti benefici

Gli intenditori apprezzano molto la limetta, proprio per i suoi effetti benefici sulla salute e per la sua bontà.

Infatti i frutti sono molto ricchi di:

  • potassio e vitamina C;

quindi costituiscono un "rimedio naturale" per contrastare il raffreddore e l'influenza.

Al tempo stesso il succo rafforza l'apparato digestivo, regolarizzando la produzione di succhi gastrici.

In cucina

Chiamata in dialetto "piretta" oppure con il nome "lime calabrese" o "limoncello calabrese", la limetta viene usata in molti modi diversi.

Ad esempio, viene utilizzata per:

  • produrre oli essenziali oppure nell'aromaterapia grazie alle sue eccellenti qualità organolettiche.
  • al tempo stesso questo agrume viene ampiamente impiegato per la preparazione di liquori e cocktail in quanto dona ai prodotti un sapore intenso.
Pubblicato in CALABRIA
Etichettato sotto
Pagina 7 di 18

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto