Visualizza articoli per tag: Frutta

REGIONE: Puglia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Vegetali trasformati
CERTIFICAZIONE PRODOTTO: PAT

Certificazioni

La "peranzana da mensa di Torremaggiore" è un'oliva da tavola tipica della Regione Puglia!

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la peranzana da mensa di Torremaggiore nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Puglia (PAT).

Descrizione

La peranzana da mensa di Torremaggiore viene molto apprezzata per il suo sapore intenso e per la versatilità.

Infatti può essere utilizzata in vario modo in cucina.

Ciò si spiega anche grazie alla perfetta consistenza della polpa ed al suo gusto equilibrato.

La peranzana da mensa di Torremaggiore si caratterizza rispetto ad altre varietà per:

  • un sapore dolce dal retrogusto di pomodoro acerbo.

Caratteristiche

La cultivar peranzana da mensa di Torremaggiore si distingue per:

  • il forte legame con il territorio di produzione;
  • in genere è preparata e lavorata seguendo modalità artigianali.

Presentazione

Si trova:

  • intera (con o senza peduncolo);
  • tritata;
  • farcita;
  • snocciolata;
  • dimezzata.

Inoltre viene commercializzata sotto forma di "paté" (pasta di olive), insieme ai capperi oppure in insalata.

Utilizzo

Di conseguenza viene usata per:

  • gli aperitivi a base di creme e salse;
  • tartine con paté di olive nere e verdi;
  • oppure olive intere e farcite;
  • per le insalate e per la preparazione di sughi.
  • Inoltre viene usata per insaporire primi e secondi piatti.

Le olive sono mature a partire dalla seconda decade di Novembre, ma si consiglia di ritardare la raccolta per migliorare le caratteristiche della polpa.

Inoltre le olive possono anche essere usate per la produzione di olio.

Origini

La varietà peranzana da mensa di Torremaggiore, viene chiamata anche "provenzale" perché si ritiene che la cultivar sia stata introdotta in Puglia dalla Provenza intorno al Settecento.

L'introduzione fu fatta dalla nobile famiglia dei De Sangro, imparentata con i duchi di Borgogna.

Pubblicato in PUGLIA
Etichettato sotto
REGIONE: Sicilia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Frutta
CERTIFICAZIONE PRODOTTO: PAT

Descrizione

Le "pere butirra" sono un succulento frutto tipico della Sicilia!

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito le pere butirra nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Descrizione

Il termine "butirra" deriva dall'aggettivo francese "butìrro", che significa "burroso" e sta ad indicare la delicatezza della polpa.

Il nome che distingue questa varietà di pera, le fu dato dal botanico italiano "Gallesio" nei suoi scritti.

La pere butirra rientra nella categoria di frutta con:

  • forma ovale leggermente allungata;
  • superficie dalla pelle lucida, levigata, di colore verde chiaro a tratti rosata.

La caratteristica che rende queste pere particolarmente apprezzate nell'isola etnea, è l'inconfondibile polpa zuccherina e succosa che si scioglie sotto il palato, lasciando il posto ad una piacevole sensazione dolce e fresca, ideale soprattutto nel periodi di caldo estivo.

La coltivazione avviene ad una latitudine compresa tra i 600 e i 1800 metri sopra il livello del mare, mentre la raccolta delle pere butirra, si effettua dalla seconda metà di Luglio fino alla fine di Agosto.

Proprietà nutrizionali

Le pere butirra vantano notevoli "proprietà nutrizionali".

Puoi consumarle crude o anche come dessert, elaborandole in un ottimo dolce, otterrai un piatto dal sapore unico e fresco.

Il contenuto di fibre naturali sia solubili che insolubili è essenziale per un corretto transito intestinale.

Sono povere di calorie, ma con un alto quantitativo di fruttosio.

Sono inoltre considerate un "buonissimo spuntino" prima dell'allenamento anche per gli sportivi, grazie alla presenza di:

  • potassio e vitamina c.

L'insieme di tutti questi elementi contribuisce a creare l'equilibrio giusto di sostanze orientato al mantenimento della forma fisica ideale.

Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
Regione: Sicilia
Tipologia Prodotto: Frutta

Descrizione

Le "pere spinelli" sono frutti piriformi, dal colore giallo-rossastro, con punteggiatura abbondante e peduncolo lungo e legnoso.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito le pere spinelli nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Presentazione

Le pere spinelli si presentano con:

  • una polpa bianca e dolce;
  • zuccherina;
  • molto compatta;
  • pietrosa e poco succosa.

Coltivazioni

La coltivazione è particolarmente diffusa sul territorio etneo e comprende due sottovarietà:

  • lo Spinello Doppio;
  • lo Spinello (più piccolo e caratterizzato da un sapore dolce e delicato).

Proprietà organolettiche

Ricche di proprietà organolettiche, le pere spinelli contengono:

  • tannini e fibre naturali.

Queste pere sono utili per:

  • una corretta alimentazione;
  • una regolare attività intestinale;
  • indispensabili per controllare il livello di colesterolo e di zuccheri nel sangue.

Il "potassio" concorre a mantenere in salute il cuore e i vasi sanguigni, e favorisce la contrazione muscolare, per cui risulta essere un alleato di tutti coloro che praticano attività sportiva sia al livello amatoriale che agonistico.

Le pere Spinelli contengono "vitamina C", la quale stimola:

  • il metabolismo;
  • rinforza le difese immunitarie;
  • combatte attivamente l'azione dei radicali liberi (i responsabili dell' invecchiamento cellulare nonché cutaneo).

Il "fruttosio" non influisce sull'indice glicemico, per cui i diabetici possono consumarle tranquillamente, ma senza eccedere nelle quantità.

Cottura

Le pere spinelli si prestano perfettamente alla cottura, per cui puoi consumarle bollite in acqua o, in alternativa, nel mosto.

Puoi anche realizzare straordinarie marmellate di produzione casalinga oppure golosi canditi dal caratteristico colore rosso brillante.

Vengono impiegate per preparazioni tipiche regionali come:

  • lo stocco alla messinese e il coniglio all'agrodolce.
Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
Regione: Sicilia
Tipologia Prodotto: Frutta

Descrizione

Le "pere ucciardona" sono un frutto originario della Sicilia, coltivato nelle zone circostanti l'Etna.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito le pere ucciardona nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Presentazione

Questa varietà di pera è:

  • piriforme;
  • ha il peduncolo doppio e decentrato;
  • la superficie ruvida;
  • la buccia gialla con puntini color ruggine;
  • la polpa, di un giallo tenue, è morbida e succosa.

Raccolto

La raccolta delle pere ucciardona ha inizio alla fine di Ottobre e sono reperibili nei mercati per tutto l'inverno e fino a Marzo.

Ogni frutto pesa circa 200 gr e fornisce intorno alle 100 calorie.

Proprietà salutari

Le pere ucciardona sono preziose per una buona alimentazione, sono:

  • ricche di fibre;
  • di potassio e di vitamine.

Il consumo abituale delle pere ucciardona aiuta la:

  • digestione;
  • regola la funzione intestinale;
  • abbassa il colesterolo cattivo.

La "dolcezza" del frutto è dovuta alla presenza del fruttosio per cui può essere gustato anche dai soggetti diabetici.

La "pira ucciarduna" è molto apprezzata, grazie alla cremosità della sua "polpa" piace molto anche ai più piccoli, grattugiata o frullata diventa uno spuntino rinfrescante e nutriente.

In cucina

Con le pere ucciardona si preparano:

  • succhi dissetanti e composte deliziose da gustare a colazione facendo un pieno di energia.

In pasticceria

Nell'ambito della "pasticceria" questi frutti si sposano benissimo con la cioccolata e formano un binomio perfetto con le creme di ricotta.

Anche un semplice dolce casalingo può diventare una ghiottoneria se farcito con una confettura a base di pere aromatizzate alla cannella.

Tutti apprezzano l'abbinamento "formaggio e pere", da provare l'accostamento del gorgonzola con la frutta secca e le pere ucciardone, una vera esplosione di sapori.

Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
Regione: Sicilia
Tipologia Prodotto: Frutta
Certificazione Prodotto: PAT

Certificazioni

Le "pere virgola" sono un frutto tipico della Sicilia e rientrano nell’elenco Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), stilato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito le pere virgola nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Presentazione

Sono coltivate nella zona del versante orientale dell’Etna e si raccolgono nella seconda decade del mese di Settembre.

L’albero è mediamente vigoroso e le foglie, di forma ovale, presentano margini seghettati.

I frutti sono:

  • raggruppati;
  • piccoli ed aliformi.

Caratterisctiche

Le pere virgola sono dette "Pira Virgulusi" in dialetto siciliano.

La "forma" è:

  • piriforme;
  • tozza e schiacciata ai poli opposti;
  • il picciolo è di media lunghezza;
  • la superficie è liscia e regolare.

La "buccia" delle pere virgola ha:

  • un colore rossastro nella prima fase di accrescimento;
  • verde chiara alla raccolta;
  • giallo chiaro alla maturazione che avviene in "fruttaia".

Sulla buccia vi è anche:

  • una punteggiatura color ruggine.

La "polpa" è:

  • bianco giallastra;
  • fondente;
  • succosa;
  • dolce;
  • aromatica;
  • con qualche cellula sclerenchimatica.

Il peso di ogni pera virgola si aggira intorno ai 150-200 grammi.

Un frutto di dimensioni medie ha appena 100 calorie.

Proprietà salutari

Le pere virgola sono ricche di zuccheri semplici, quali:

  • fruttosio;
  • sorbitolo e glucosio;

indicati nelle diete ipocaloriche e nell'alimentazione dei diabetici.

Il "glucosio" stimola la produzione di "serotonina" promuovendo un’ azione "antidepressiva".

La polpa è fonte di fibre naturali solubili ed insolubili che contribuiscono a controllare i livelli di colesterolo e zucchero nel sangue ed a migliorare le funzionalità digestive.

Le pere virgola hanno un alto contenuto di:

  • potassio;
  • vitamina A e C.
Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
REGIONE: Sardegna
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Frutta

Descrizione

Il "pero Brutta e Bona" denominato anche "Bugiarda" è una varietà sarda che si caratterizza per i suoi frutti di piccole dimensioni.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il pero brutta e bona nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sardegna (PAT).

Caratteristiche

Il frutto del pero Brutta e Bona si presenta con:

  • una buccia spessa;
  • il suo aspetto è ruvido con una diffusa rugginosità;
  • la sua colorazione è giallo verde ed è sfumata da un sovracolore rosso.

Caratteristiche organolettiche

Alla prova assaggio i frutti dell'albero pero brutta e bona risultano:

  • sodi;
  • mediamente succosi;
  • molto aromatici.

La polpa di queste pere è di color bianco crema, la sua sapidità è adatta a diversi impieghi culinari.

I frutti del pero Brutta e Bona maturano nel mese di Agosto e più precisamente tra il giorno 10 e il giorno 20 del mese.

Le piante madri di questo frutto tipico dell'isola dei sardi, sono state rinvenute nella parte umbra e in quella toscana dell'Alta Valle del Tevere.

Un albero molto produttivo, quello del pero Brutta e Bona, con fruttificazione a grappolo e fioritura intermedia.

La sua coltivazione viene messa in pratica più che altro con tecniche tradizionali.

Origini

Questa pera è con molta probabilità quella descritta da Gallesio nel suo trattato Pomona Italiana.

Il frutto del pero Brutta e Bona viene commercializzato fresco ed è idoneo per essere conservato nel lungo periodo.

Allo stato attuale la conservazione dei frutti avviene ancora in magazzini tradizionali.

Il pero Brutta e Bona si coltiva nei frutteti dell'intero agro della provincia di Nuoro ed è conosciuto fin dai tempi antichi.

Il frutto di questa varietà, infatti, viene citato come Brutta e Bona da Manca dell'Arca nel 1780.

Successivamente, nel 1889 viene citato da Cara e nel 1916 da Vacca Concas, mentre nel 1964 è il Cossu a citarlo con il nome di "Bugiarda".

Pubblicato in SARDEGNA
Etichettato sotto
Pagina 14 di 18

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto