Visualizza articoli per tag: Formaggi

REGIONE: Sardegna
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Formaggi

Descrizione

Il "dolcesardo Arborea" è un formaggio a pasta molle, delicato ed aromatico, tipico della provincia di Oristano.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il dolcesardo Arborea nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sardegna (PAT).

Ingredienti

Nasce negli anni '30 in un caseificio locale.

Ancora oggi, come da tradizione, viene:

  •  prodotto solo con latte vaccino dei migliori allevamenti della Sardegna.

Lavorazione

Fresco e cremoso, prima di arrivare sulle tavole italiane, viene:

  • pastorizzato ed inoculato con i fermenti lattici, ottenuti da coltivazioni selezionate di Streptococcus thermophilus.

Viene poi addizionato con:

  • il caglio liquido di vitello;

e lasciato coagulare per una ventina di minuti.

La pasta viene poi estratta ed inserita in apposite "fuscelle" o "stampi cilindrici", in modo da conferire la tipica forma con le facce piane e dal diametro di 14 centimetri.

Stufatura e salatura

In seguito, viene "stufata" alla temperatura standard di 40° C per 3-4 ore, in modo da raggiungere l'acidità ottimale (ph 5-5.20).

Durante questa fase, le forme vengono rivoltate 4 volte.

Si passa poi alla salatura in salamoia per 3-5 ore.

Caratteristiche

Prodotto in qualsiasi periodo dell' anno, il dolcesardo Arborea viene consumato dopo 15 giorni dalla maturazione in cella (a circa 10° C e ad un tasso di umidità pari all'80-85%).

Il formaggio senza crosta e particolarmente grasso, si contraddistingue per:

  • la pasta di colore bianco ed il sapore unico.

Gradualmente la sua dolcezza sta conquistando anche i mercati esteri.

Di recente, è disponibile in formato:

  • senza lattosio per gli intolleranti.

Degustazione

Puoi spalmarlo su fette di pane casereccio, abbinandolo a salumi ed olive, in modo da creare un piacevole contrasto di sapori.

Si sposa perfettamente con i vini bianchi!

Pubblicato in SARDEGNA
Etichettato sotto
Regione: Sicilia
Tipologia:  Formaggi

Descrizione

"L'ericino" è un prodotto caratteristico della regione Sicilia, in particolar modo della zona di Erice e dintorni.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito l'ericino nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Storia

La nascita di tale derivato del latte risale a diverso tempo fa, tanto è vero che la sua preparazione non richiede molto tempo o ingredienti, e si inserisce tra gli alimenti caseari più adoperati nelle cucine sicule, perché è uno tra i formaggi più particolari della sua tradizione.

Ingredienti

L’ericino è preparato combinando in modo capace:

  • il latte di Cinisara (mucca autoctona della regione), e il latte di pecora del Belice;

con proporzioni variabili a seconda della scelta personale del casaro, portandolo infine il prodotto al processo di stagionatura.

Presentazione

Tale formaggio si mostra sul mercato con:

  • la tipica forma cilindrica con due facce piane;
  • può essere di varie dimensioni, dai 15 ai 30 centimetri di diametro;
  • con la crosta esterna di colore giallo paglierino o marrone scuro a seconda del tempo di stagionatura;
  • la pasta interna è elastica, irregolare e di colore chiaro con striature paglierine.

Degustazione

Il suo sapore caratteristico è reso tale dalla presenza persistente del "latte di pecora" unita a quella delicata del "latte vaccino", tanto è vero che in questo formaggio risiedono i profumi e le saporosità tipiche della regione.

Se desideri proporre ai tuoi convitati un formaggio particolare che risalti per la sua singolarità, l'ericino è proprio quello che fa per te!

Il perfetto connubio di consistenza e sapore lo rende ideale da servire come:

  • antipasto o come pre-conclusione alle fasi finali del pasto, per aggiungere un tono speciale alla tua tavola.
Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
REGIONE: Basilicata
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Formaggi
CERTIFICAZIONE PRODOTTO: PAT

Descrizione

Il "falagone" è un formaggio tradizionale della Basilicata Nord-Occidentale, contraddistinto da una inconfondibile forma a "mezzaluna".

Certificazioni

Per gustare questo prodotto, che è stato inserito dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), puoi visitare la Lucania durante il periodo pasquale, infatti proprio durante le festività, questa area profondamente religiosa, dava il via alla produzione del falagone.

Caratteristiche

Alla base del prodotto vi è un misto di "latte ovino e caprino", più precisamente "la ricotta" successiva alla produzione di formaggi tradizionali, che potrai assaporare visitando la Basilicata.

Ingredienti

Ingredienti utilizzati per la "frolla" del falagone tradizionale sono:

  • 500 g di farina 00;
  • 3/4 di una bustina di lievito per dolci;
  • 4 uova intere;
  • 125 g di zucchero semolato;
  • 100 g di burro.

Per il "ripieno" del falagone tradizionale troviamo:

  • 500 g di ricotta;
  • 2 tuorli;
  • 50 g di cioccolato in scaglie;
  • ciliegie candite q.b.;
  • un liquore aromatico in base ai vostri gusti.

Preparazione

Cominciamo con la preparazione del falagone tradizionale quindi:

  • lavorate la ricotta con una frusta elettrica fino a che diventi liscia;
  • incorporate lo zucchero, il liquore e le uova;
  • fate riposare in frigo per un paio d'ore.

Successivamente create una fontana con farina, lievito e zucchero, poi:

  • al centro della fontana incorporare le uova e di conseguenza il burro sciolto;
  • cercate di ottenere un composto omogeneo e fatelo riposare in frigo per almeno un'ora.

Con il mattarello stendete la pasta appena creata fino a formare 2 dischi dello spessore circa 1/2 centimetro.

Rivestite una teglia con la carta da formo di grandezza media, adagiate la sfoglia e distribuite il composto di ricotta dopo aver aggiunto:

  • le scaglie di cioccolato e i canditi;
  • ricoprite con il secondo disco e sigillate bene i due dischi di frolla.

Bucate con una forchetta la parte superiore della torta e infornate per circa 30 min a 180°.

Una volta terminata la cottura, sfornate, lasciate raffreddare un pochino e servite ai vostri ospiti!

Ricetta

Vogliamo proporvi una ricetta alternativa rispetto al falagone originale, ovvero:

  • il falagone con ripieno di patate e cipolle.

Ingredienti

Gli ingredienti utilizzati per la preparzione "dell'impasto" del falagone con ripieno di patate e cipolle sono:

  • 1 kg di farina di semola di grano duro;
  • 100 ml di olio extravergine di oliva;
  • un pizzico di bicarbonato;
  • un pizzico di sale fino;
  • 200 ml di acqua tiepida.

Invece, per quanto riguarda gli ingredienti per la preparazione della "farcia" abbiamo:

  • 600 g di patate;
  • 5 cipolle bianche;
  • sale q.b.;
  • pepe q.b.

Preparazione

Cominciamo con la preparazione del falagone con ripieno di patate e cipolle, anzitutto creiamo la farcia, quindi:

  • pelate le patate, affettatele molto sottili e adagiatele in una ciotola di acqua a temperatura ambiente;
  • unite un pizzico di sale e fate macerare per 30 minuti;
  • scolate le patate, asciugatele con un panno di cotone;
  • riponetele in una ciotola e aggiungete le cipolle bianche affettate sottili, l'olio extravergine di oliva,il sale, il pepe e mescolate per far amalgamare bene;
  • a questo punto, creato il composto, mettetelo a riposare in un luogo asciutto coperto da un canovaccio.

Dedicatevi quindi alla preparazione dell'impasto dei falagoni, pertanto:

  • in una ciotola versate la farina, l'olioextravergine di oliva, il sale, il bicarbonato e tanta acqua tiepida q.b.;
  • lavorate l'impasto per 5 minuti;
  • formate un panetto liscio ed omogeneo;
  • dividete l’impasto in 12 parti e andate a formare delle "palline";
  • coprite con un panno e lasciate riposare a riparo per un ora circa.

Riprendete le palline di impasto e stendetele con un mattarello, state attenti a non farle troppo sottili, altrimenti si romperanno.

Farcite i vostri calzoni con la farcia di patate e cipolle, poi:

  • spennellate il bordo dei falagoni con un pò di olio;
  • chiudeteli sigillandoli bene.

A questo punto punzecchiate con i rebbi della forchetta, spennellate con olio e un'aggiunta di pepe.

Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per almeno 25 minuti circa.

Degustazione

Il prodotto va consumato entro pochi giorni dalla sua produzione, che solitamente avviene nel periodo tra Marzo ed Aprile.

Per assaporarlo al meglio puoi abbinarlo:

  • a un buon bicchiere di vino bianco lucano, ad esempio un Grottino di Roccanova nella sua variante passita.
Pubblicato in BASILICATA
Etichettato sotto
REGIONE: Calabria - Provincia di Catanzaro
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Formaggio
TIPO CERTIFICAZIONE: DOP

Descrizione

La "farci-provola" è un formaggio a pasta filata tipico della provincia di Catanzaro e, in modo particolare, del Comune di Marcellinara.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la farci-provola nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria (PAT).

Ingredienti

Gli ingredietni necessari per la preparazione della farci-provola sono:

  • latte pastorizzato di vacca;
  • caglio liquido di vitello;
  • fermenti lattici;
  • soppressata;
  • capocollo stagionato.

Preparazione

Viene fatto con latte di vacca e può essere leggermente stagionato oppure fresco.

Nel primo caso la maturazione dura soltanto pochi giorni e avviene in un luogo fresco, dove le forme sono appese su bastoni orizzontali a coppie.

In ogni caso la farci-provola si caratterizza per una farcitura a base di capocollo stagionato, soppressata o altri insaccati tipici calabresi.

La farci-provola viene realizzato con il latte pastorizzato di due mungiture consecutive.

Successivamente si aggiungono:

  • caglio di vitello e fermenti lattici;
  • quindi si rompe la cagliata alle dimensioni di un chicco di riso;
  • a questo punto si effettuano la fase di estrazione e quella di acidificazione della pasta;
  • successivamente viene filata in acqua a 80°C;
  • la farcitura avviene quando si dà forma al formaggio;
  • infine la farci-provola viene immersa in acqua fredda e tenuta per 12 ore in salamoia così da salare.

Caratteristiche

Tutti devono avere la certificazione DOP.

Il prodotto presenta una forma allungata con una strozzatura laterale e la pasta bianca spessa contrasta con la crosta paglierina, sottile e liscia.

Il formaggio ha un peso da 1 a 3 chili e a volte è avvolto in una rete elastica.

Degustazione

Si consiglia di consumarla abbinata a vini rossi corposi o pane casereccio.

Pubblicato in CALABRIA
Etichettato sotto
REGIONE: Calabria
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Formaggi

Descrizione

Il formaggio "felciata" è tipico della regione Calabria, specificamente della zona di Cosenza.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la felciata nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria (PAT).

Caratteristiche

Si tratta di un formaggio:

fresco che prende il nome dalla "felce", poiché le sue foglie sono utilizzate per avvolgerlo e gli donano un aroma particolarmente piacevole al gusto.

La pasta della felciata è:

  • morbida;
  • di un bianco puro che ricorda quello della porcellana;
  • non ha crosta;
  • può essere consumato anche caldo, subito dopo la sua preparazione a base di latte di capra misto a quello di pecora.

Storia

Il formaggio felciata e la sua produzione ha una storia che si lega a quella della Nobiltà calabrese.

La sua bontà, infatti, è tale che per lungo tempo questo tipo di formaggio non è mai mancato nelle cucine dei nobili.

Si racconta che:

  • i falegnami utilizzassero il legno di gelso, pregiato, come prodotto di scambio per avere un po' di felciata.

Ingredienti

Gli ingredienti necessari per la produzione della felciata sono:

  • latte di capra;
  • latte di pecora.

Degustazione

Le caratteristiche della felciata, così morbido e dal gusto pieno e avvolgente, lo rendono perfetto per essere consumato da solo su una fettina di pane, oppure unito a qualche ingrediente che possa esaltare il suo gusto.

Unire alla felciata il miele o la frutta secca può essere un buon modo per scoprire un sapore nuovo.

Puoi provarlo anche:

  • condito con olio di oliva prodotto in Calabria per scoprire che si tratta di un abbinamento favoloso.

Il miglior vino di accompagnamento per questo formaggio è:

  • bianco e secco.
Pubblicato in CALABRIA
Etichettato sotto
Regione: Sicilia
Tipologia di prodotto: Formaggi

Descrizione

Il formaggio di capra "padduni" è un prodotto caseario siculo tra i più antichi, tanto è vero che risulta essere stato nominato persino dal celebre Omero in una sua opera.

Origini

L'origine di questo formaggio quindi risale all'epoca Pre-Cristiana e la sua classicità viene avvalorata dalla semplicità della "preparazione" e dall’ esternazione dei sapori genuini.

A differenza del formaggio di capra siciliano stagionato, il formaggio di capra Padduni non subisce una stagionatura, infatti, è pronto subito dopo la lavorazione.

Ingredienti

Tale alimento è realizzato combinando in modo competente:

  • il latte di capra;
  • una spolverata di pepe nero o falde di peperoncino;

il che lo rende maggiormente saporito.

Presentazione

Il formaggio di capra Padduni si trova sul mercato con:

  • una forma prevalentemente sferica;
  • senza crosta;
  • bianco sia all’ interno che all'esterno;
  • dalla consistenza morbida;
  • dal profumo spiccato.

Caratteristiche organolettiche

Il suo gusto intenso è evidenziato dalla presenza del latte di capra e dalle spezie, le quali sono capaci di conferirgli persino una fragranza avvolgente e delicata allo stesso tempo.

Per molte persone il suo gusto "pieno" è talmente degno di lode da risultare unico e per questo viene molto utilizzato nella gastronomia locale.

Se vuoi servire ai tuoi ospiti un prodotto dal sapore originale e soddisfacente, scegli di impreziosire il tuo menù con questo formaggio di capra Padduni e vedrai che, grazie alle sue peculiarità, sarà perfetto per stuzzicare l'appetito dei commensali se lo servi insieme agli antipasti, o diversamente, sarà un delizioso valore aggiunto alla tua portata principale.

Pubblicato in SICILIA
Etichettato sotto
Pagina 7 di 19

I&T Srl Innovativa

P.IVA 09780790961
CF 09780790961
Via Vertoiba 2, - 20137 Milano

Sistemi di Pagamento

 MasterCard  PayPal  Sepa Visa 

 

Seo by @enitto